Home / News dall'aula / Nuova legge sui servizi abitativi: al centro la famiglia

Nuova legge sui servizi abitativi: al centro la famiglia

Una nuova legge sui servizi abitativi
Passata oggi in Consiglio regionale

Non è corretto scaricare sui privati il problema abitativo. Ne è convinto il Consiglio regionale che oggi, dopo la discussione di 200 emendamenti e sette ordini del giorno, ha approvato la legge sui servizi abitativi. Al centro del provvedimento la famiglia, la necessità di assicurare in tempi rapidi un alloggio e rispondere alle richieste dei cittadini.

C’è una parte di Italia che è senza casa, una parte fatica a trovare un alloggio e una parte che è padrona di un appartamento. Ecco le diverse sfaccettature della nostra società, un mondo che si contrappone e che cerca, spesso, un’organica organizzazione. In Italia l’80% della popolazione è proprietaria di un alloggio, ma c’è anche una parte che, vuoi per la crisi economica, vuoi per la mancanza di possibilità è alla ricerca di uno spazio in cui vivere con la propria famiglia.commenta il Consigliere Segretario Daniela MaroniOggi, il provvedimento passato in Consiglio regionale sui servizi abitativi ha rappresentato la volontà di andare incontro alla gente, è passato un documento che intende porre fine all’annoso problema della casa, valorizzando una collaborazione tra pubblico e privato. Non solo, con questo passaggio la politica ha voluto ridimensionare il sistema delle lunghe e inique graduatorie, fatte di richieste e passaggi tra uffici e di avvisi pubblici che ritardano l’affidamento”.

Con il provvedimento di oggi il Consiglio regionale introduce una serie di interventi per permettere ai Comuni ad alta tensione abitativa di adottare provvedimenti d’urgenza per la consegna degli alloggi attraverso un sistema di accreditamento in collaborazione coi privati. I servizi abitativi infatti potranno essere forniti anche da operatori privati accreditati. A ciò si somma la previsione di un contributo regionale di solidarietà e istituzione di Agenzie per l’Abitare, incentivi urbanistici per realizzare nuovi alloggi da destinare a servizi abitativi pubblici e sociali con l’azzeramento del contributo sul costo di costruzione e la riduzione degli oneri di urbanizzazione.

Share Button

Check Also

Como avrà finalmente la sua tangenziale? Daniela Maroni ci prova

Como potrebbe avere la sua tangenziale contrariamente a quanto previsto dal Ministro Del Rio Passa …