Home / Area stampa / Nuovi fondi per la valorizzazione turistica di Como

Nuovi fondi per la valorizzazione turistica di Como

Nuovi fondi per la valorizzazione turistica del capoluogo lombardo
Regione Lombardia ha messo in gioco, solo per il capoluogo lariano, 591mila euro

Un turismo moderno, aggiornato alla portata di tutti. Sono questi gli obiettivi che hanno spinto Regione Lombardia a promuovere nuove linee di finanziamento sia in termini infrastrutturali che di promozione turistica. Dal 2 maggio al 6 giugno 2016, la corsa è aperta.

“In questi mesi mi sono battuta per ottenere un provvedimento normativo equo e con regole certe per tutte le strutture ricettive. – spiega il Consigliere Segretario Daniela Maroni – Tra le priorità un’azione di sensibilizzazione e di educazione affinché l’accoglienza sia insegnata a tutti i livelli. Un impegno che ha permesso una crescita equa e di rilancio per le attività a tutti i livelli. Adesso si va oltre e Regione Lombardia continua a mettere a disposizione strumenti economici per sostenere gli imprenditori del segmento”.

Un intervento che vale denaro per il Lario, sono infatti in arrivo, in provincia di Como, 591mila euro, per una dotazione finanziaria totale a livello regionale di 6,5milioni di euro.

LINEA 1, INFRASTRUTTURAZIONE – La Linea 1 riguarda interventi finalizzati a realizzare, rinnovare o valorizzare infrastrutture fisiche (opere artistiche, segnaletica turistica, ecc.) e digitali, in modo da favorire il miglioramento dell’accessibilità, dei servizi correlati all’accoglienza turistica e la crescita di qualità dell’offerta. Per questa linea saranno assegnati contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili nel rispetto dei contributi massimi concedibili ai Comuni. Per un totale di 4,3 milioni di euro.

LINEA 2, PROMOZIONE TURISTICA – La Linea 2 e’ riservata a interventi finalizzati allo sviluppo di eventi e strumenti comunicativi innovativi (on-line e off-line) per lo sviluppo dei territori, dei luoghi e delle citta’ d’arte lombarde, in Italia e all’estero. Anche per questa linea vengono assegnati contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili, nel rispetto dei contributi massimi concedibili ai Comuni. Per un totale di 2milioni di euro.

“Per una città smart e sempre attenta alle esigenze del turista. Questa deve diventare Como: una città all’avanguardia per promuoversi al meglio nel mondo andando oltre ai campanilismi locali. – commenta il Consigliere Segretario Daniela Maroni – Siamo di fronte a una svolta netta del sistema, non dobbiamo fermarci a decantare il brand lago di Como, ma dobbiamo andare oltre e condividere progettualità per un turismo che si sviluppa tanto sull’acqua quanto nelle montagne e nelle colline. Credo che Como abbia tutte le carte in regola per una promozione e parlare solo di città d’arte è molto limitativo. Regione Lombardia crede nelle potenzialità dei propri capoluoghi e, per questo, ha deciso di mettere a segno delle misure ampie e su più livelli. Il mio invito è quello di tentare e di provare a mettere in campo idee innovative e lungimiranti che potrebbero essere duplicate e copiate da altre realtà mantenendo Como come capofila del sistema”.

Share Button

Check Also

Daniela Maroni contro ogni forma di bullismo

Daniela Maroni contro ogni forma di bullismo nella scuola, ma anche nella società “Una condanna …