Home / Archivio / Ferroviaria Erba/Merone: nessuna promessa disattesa e tanto meno false aspettative
Daniela Maroni

Ferroviaria Erba/Merone: nessuna promessa disattesa e tanto meno false aspettative

Posizione netta del Consigliere Segretario Daniela Maroni sulla tratta Como/Lecco
Lavori sotto controllo sono due le fasi

“In Regione non sono abituata a fare promesse per poi disattenderle e tanto meno creare false aspettative.” – sono le parole del Consigliere Segretario Daniela Maroni sulla questione dei ritardi negli interventi sulla tratta ferroviaria che collega Erba/Merone.

“È indispensabile per i pendolari e per gli studenti che si devono spostare verso gli altri capoluoghi. – commenta Daniela Maroni – Serve grande attenzione e noi, per questo, come istituzione intendiamo portare a termine quanto previsto. Il merito va anche all’Assessore Alessandro Sorte, deputato alle infrastrutture, che ha grande attenzione e rispetto per i cittadini: è bastato un confronto telefonico in questi giorni per far rientrare i timori di un’ulteriore bufala “politica”. Ci siamo infatti confrontati e mi ha fornito informazioni certe sul problema e sulle relative soluzioni.”

La questione dei ritardi dei lavori? “I lavori consistono in una prima fase di intervento finalizzata alla messa in sicurezza idrogeologica di alcuni punti critici della linea che richiedevano un urgente intervento. Interventi portati a termine in questi mesi. Si parla di un altro problema legato alla sicurezza dei mezzi stessi. – continua Daniela Maroni – E’ prevista infatti una seconda fase di intervento con inizio dei lavori a metà ottobre e per i quali si ritiene che termineranno a dicembre. Con questa seconda tranche di lavori si intendono rimuovere le attuali riduzioni di velocità presenti sulla tratta Merone – Cantù consentendo il ripristino della piena velocità di linea. È bene sottolineare come le attuali riduzioni di velocità presenti tra Merone e Cantù abbiano un effetto limitato e non stanno compromettendo, più di tanto, le performance di puntualità complessive della relazione Lecco-Como che registrano – nel 2015 – il 91,7 % dei treni in arrivo destinazione con non più di 5 minuti di ritardo. Da questi dati si deve necessariamente escludere l’evento esterno per cui noi non possiamo fare nulla.”

Share Button

Check Also

Dogana Italia Svizzera

Dogane chiuse di notte Drezzo, Bizzarone e Ronago a rischio chiusura serale

Dogane chiuse di notte? È una follia. Tuona così il Consigliere Segretario Daniela Maroni di …