Home / Archivio / Basta con le misure anti frontalieri
Daniela Maroni Regione Lombardia

Basta con le misure anti frontalieri

“Siamo di fronte ad un problema che Regione Lombardia non può risolvere in quanto esistono accordi intergovernativi tra Italia e Svizzera. Non possiamo sostituirci a un Governo, ma, di sicuro, monitorare e suggerire una linea da adottare o da tenere.”

È netta la posizione del Consigliere Segretario Daniela Maroni di fronte alle accuse rivolte dal Governo elvetico ai nostri lavoratori.

“Il Governatore ha lanciato qualche settimana fa una provocazione che vorrei rilanciare, sappiamo benissimo però che ciò però non è possibile. La Svizzera si deve rendere conto che, nella gran parte dei casi, sono le stesse aziende elvetiche che cercano manodopera straniera. Non è solo per un fattore meramente economico, ma legato al livello di professionalità. L’Italia forma lavoratori e le Università sono sicuramente un’eccellenza del nostro Paese.”

Continua Daniela Maroni: “Potremmo lanciare dei proclama per provocare, ma qui stiamo parlando di lavoratori che prestano il proprio know how oltre confine. Io ritengo che in questi ultimi anni ci sia stato un vero e proprio accanimento sui frontalieri, persone che, prima di tutto, sono state chiamate in Svizzera perché portano una ricchezza, una professionalità di altissimo livello.”

“Credo però si sia arrivati al punto di dire basta: il frontalierato è un fenomeno radicato nella storia del mercato del lavoro. – conclude – Non devono essere amministrazioni che lanciano accuse o demotivano un segmento della società. La Farnesina chiede rispetto e Regione Lombardia rilancia con maggiore forza. Dobbiamo dire basta a una politica fatta di illazioni e di aggressività da parte di un paese che ha grande bisogno di altissima professionalità.”

Share Button

Check Also

Dogana Italia Svizzera

Dogane chiuse di notte Drezzo, Bizzarone e Ronago a rischio chiusura serale

Dogane chiuse di notte? È una follia. Tuona così il Consigliere Segretario Daniela Maroni di …