Home / Archivio / Parte il progetto di Taxi alpino ovvero il primo autoveicolo in grado di trasportare diversamente abili seduti su una sedia a rotelle
A Palazzo Pirelli il progetto di Taxi alpino

Parte il progetto di Taxi alpino ovvero il primo autoveicolo in grado di trasportare diversamente abili seduti su una sedia a rotelle

Parte il progetto di Taxi alpino ovvero il primo autoveicolo in grado di trasportare diversamente abili seduti su una sedia a rotelle.
A Milano sono pochissimi i taxi in grado di far salire e scendere in tutta comodità i clienti. Da oggi Milano potrà vantare di un nuovo automezzo. Un’idea che potrebbe essere replicata anche a Como.

“Oggi, posso dire, con grande soddisfazione, che la sfida è partita. Parlo di sfida perché quello di modificare la cultura dell’accoglienza è ancora un tabù in Italia. Mentre nel mondo i diversamente abili possono liberamente muoversi e spostarsi senza fatica. In Italia ciò non sempre è possibile, sono purtroppo ancora radicate nella società quelle barriere che io definisco mentali. – commenta il Consigliere Segretario Daniela Maroni – Pensate ad una persona che vige su una sedia, per lui le barriere sono ovunque, anche per prendere un mezzo pubblico. noi, oggi, stiamo dando un segnale forte, un segnale deciso per cambiare direzione, aprirci al mondo e permettere a tutti di camminare sulle ruote. La disabilità però non è solo per chi è seduto, ma ci sono una serie di altre patologie che limitano i movimenti. Il nostro impegno è quello di lavorare con sempre maggiore forza per guardare al mondo, guardare al futuro, guardare al domani.”

Share Button

Check Also

Dogana Italia Svizzera

Dogane chiuse di notte Drezzo, Bizzarone e Ronago a rischio chiusura serale

Dogane chiuse di notte? È una follia. Tuona così il Consigliere Segretario Daniela Maroni di …