Home / Archivio / Il turismo accessibile a tutti: il convegno a Palazzo Lombardia
Il turismo accessibile a tutti

Il turismo accessibile a tutti: il convegno a Palazzo Lombardia

La Lombardia “cammina con le ruote”. Lombardia sempre più accessibile. È ora di cambiare rotta. Domani, Lunedì 26 gennaio 2015, a Milano – Palazzo Lombardia (Sala 5 – nucleo 4), dalle 9.30 alle 13.30, è in programma il convegno “Il turismo accessibile a tutti”.
L’iniziativa, che ho fortemente voluto, è un momento di riflessione e di analisi di un sistema che non deve avere paura di crescere e, anzi, deve uscire dagli schemi e offrire pari opportunità.

Si affronteranno argomentazioni a volte fastidiose, ma reali, concrete, del vivere quotidiano. Il dibattito ruoterà proprio intorno a questo argomento che verrà trattato con il linguaggio di chi, queste difficoltà, le vive sulla propria pelle.
Ecco la ragione dell’iniziativa: potenziare il sistema turismo in un’ottica diversa.

“Deve esserci consapevolezza dell’importanza etica ed economica al fine di assicurare a tutti la libertà di scegliere dove andare e cosa fare riducendo le barriere mentali e fisiche.  Non ci sono turisti di serie A e di serie B, il mondo dei viaggiatori deve avere uguali diritti e servizi. Basta con le carrozzine che non trovano la soluzione per scendere dal marciapiede, stop ai servizi igienici apparentemente a norma, basta con gli sportelli automatici delle banche raggiungibili con difficoltà. E, ancora, basta con le stanze d’albergo che non hanno letti adeguatamente predisposti per la disabilità, occorre intervenire subito. Io non ci sto.”

Queste problematiche al vaglio delle istituzioni. Questi disagi raccontati dai protagonisti.
Si parlerà di problemi, di idee e di progetti; un dialogo aperto sulle regole, fondamentale per ridare alle persone con difficoltà la voglia di viaggiare, di spostarsi liberamente.

Per un’intera mattinata infatti il turismo sarà raccontato da giovani atleti campioni nella vita e nello sport, che hanno saputo andare oltre ogni limite fisico, superando le difficoltà. Insieme a loro i rappresentanti delle Associazioni più note a livello nazionale sulla disabilità che presenteranno progetti utili in questa direzione attraverso video e immagini che raccontano la quotidianità del nostro territorio.

A dare nuovi spunti  su questo tema ci sarà Gabriele Favagrossa, in rappresentanza dell’Associazione LEDHA che insieme a Regione Lombardia e al Comune di Milano stanno avviando il progetto denominato “ExpoFacile”, un sito che darà la mappatura completa e utile degli itinerari per spostarsi durante l’Esposizione Universale.

Un’iniziativa studiata per i milioni di disabili che arriveranno sul territorio. Insieme a lui Fosca Nomis, Disability Manager Expo 2015 spiegherà come accedere al sito di Expo attraverso indicazioni pratiche di spostamento.
Sarà poi la volta delle Associazioni FAND, rappresentata dal Presidente Nicola Stilla, APL rappresentata dal Presidente Mario Ponticello e UILDM rappresentata da Alberto Fontana, che si racconteranno attraverso esperienze vissute e testimonianze dirette di atleti paralimpici nelle discipline più svariate: sci alpino, canottaggio, pesca sportiva.

Tra gli ospiti più attesi e premiati di recente saranno presenti la giovanissima Bebe Vio, campionessa mondiale di scherma Hong Kong 2014, Alex Zanardi, campione di Formula 1, Alessio Tavecchio, Fondatore della “Alessio Tavecchio Onlus” e Luca Vanoli, atleta della Nazionale Italiana Wheelchairhockey convocato ai mondiali di Monaco 2014.
Verrà presentata, inoltre, l’esperienza di Roberto Vitali, fondatore di “Village for all”, pensata per un villaggio globale e studiata per turisti con bisogni specifici o disabilità, che hanno difficoltà nel trovare informazioni affidabili che consentano loro di programmare un viaggio, un weekend e un soggiorno adeguato alle proprie esigenze.

Da sempre sono sensibile al tema e impegnata umanamente e politicamente, ho scelto di riunire tutte queste realtà per focalizzare l’attenzione  e continuare con forza questa sua battaglia, perchè  “Il turismo deve essere accessibile a tutti e girare alla stessa velocità con cui vogliamo dimostrarci sempre pronti e all’avanguardia su tutto.  Purtroppo sono ancora molte le barriere architettoniche che il nostro territorio presenta e momenti di confronto come questi sono utili per comprendere meglio il fenomeno. Mai come in questi casi occorre esse pragmatici, concreti e motivati. Ho scelto di organizzare il convegno per portare alla ribalta un argomento importante che, spesso, viene strumentalizzato e fatto oggetto di campagne elettorali”.

La disabilità non è un tema di cui parlare solo in certi ambiti e in determinate situazioni, non si può parlare di inserimento sociale solo quando fa comodo o conviene. Chi affronta questo tema lo fa perché, come me, ci crede fortemente, con impegno e consapevolezza.“
Per l’occasione saranno coinvolti gli studenti delle scuole superiori lombarde che avranno la possibilità di interagire, dialogare e confrontarsi.
Un dibattito interattivo e costruttivo, per condividere nuovi messaggi per dare una svolta alla società che spesso risulta miope.

Share Button

Check Also

Dogana Italia Svizzera

Dogane chiuse di notte Drezzo, Bizzarone e Ronago a rischio chiusura serale

Dogane chiuse di notte? È una follia. Tuona così il Consigliere Segretario Daniela Maroni di …