Home / Archivio / Il conto salato del tifo violento: un’assurda VERGOGNA

Il conto salato del tifo violento: un’assurda VERGOGNA

Ogni anno, leggo oggi sui giornali, lo Stato italiano investe 45 milioni di euro e 6 mila uomini per garantire l’ordine pubblico e il regolare svolgimento delle partite. Si, partite di calcio, eventi di sport, cioè  fondamentalmente divertimento. E invece sembrano numeri da assetto di guerra.
Cioè, voglio dire … di cosa stiamo parlando? Tutto questo è VERGOGNOSO! Sono allibita quando scopro che ogni partita, di calcio ripeto, vede dislocati 300 agenti in divisa, ad ogni ingresso, ad ogni angolo dentro e fuori dai campi. Un esercito numeroso, e oltretutto lasciato in balia degli umori, e dei malumori dei tifosi più caldi, quelli che abitualmente hanno domicilio in curva, e vengono chiamati Ultrà. Quelli che possono decidere se una partita si gioca o meno, quelli che possono scorrazzare per le strade creando scompiglio, violenza e distruzione. Non entro nel merito dei fatti indecenti accaduti a Roma in occasione della finale di Coppa Italia. I filmati, il bollettino e il curriculum dei soggetti coinvolti bastano da soli a restituire un quadro sconcertante.

Ma mi arrabbio al pensiero che questi 45 milioni finiscano nel nulla, per difenderci e prevenire l’azione di frangie di scalmanati, gente che con lo spirito sportivo e della convivenza civile ha poco a che vedere. Mi arrabbio perchè questi 45 milioni sarebbero molto più utili per difendere le nostre famiglie, i nostri bambini e i nostri anziani, le nostre donne.  Quei 6 mila uomini, posizionati nelle città, lungo le strade e nelle campagne, sicuramente garantirebbero una maggiore tutela per la sicurezza di tutti gli italiani.

Share Button

Check Also

Dogana Italia Svizzera

Dogane chiuse di notte Drezzo, Bizzarone e Ronago a rischio chiusura serale

Dogane chiuse di notte? È una follia. Tuona così il Consigliere Segretario Daniela Maroni di …