Home / Archivio / Le tasse fanno schizzare alle stelle il prezzo della benzina
Aumento prezzi benzina

Le tasse fanno schizzare alle stelle il prezzo della benzina

Si ripetono puntualmente le discussioni sull’aumento del prezzo del carburante, a Como, a Milano e in Lombardia. Sulla questione però la Federazione italiana gestori impianti stradali carburanti, di cui sono Vicepresidente nazionale, effettua un’analisi chiara.  

Solo due anni e mezzo fa il prezzo italiano della benzina era al nono posto in Europa: a farlo schizzare in vetta alla classifica negativa sono stati i progressivi aumenti delle imposte, che hanno “gonfiato”  i costi dell’erogato di ben 26 cent/litro, di cui 21 vanno ascritti alla voce tasse. Calcolatrice alla mano, l’81 % dell’aumento è dovuto al giro di vite  sulle imposizioni!

C’è poi da considerare l’effetto della crisi siriana, Figics Milano fa sapere che in un mese il greggio è cresciuto di 4 cent/litro ed i prodotti raffinati in una forbice tra 3 e 5 cent/litro, e così alla pompa si è avuto un aumento compreso tra 1,7 per il gasolio e 2,0 cent per la benzina, «aumento che è inferiore a quello dei mercati internazionali sia in Italia che negli altri Paesi europei» denuncia Luca Squeri, presidente della sezione meneghina. «Non sono certo i gestori ad avere responsabilità in questa situazione – prosegue Squeri –  gestori che hanno un margine fisso che non dipende mai dal prezzo finale, che sono costretti a lavorare a prezzi non competitivi imposti dalle compagnie petrolifere e che sono colpiti dal caro carburante, come gli automobilisti, che aumenta la loro esposizione finanziaria e l’indebitamento per l’acquisto del prodotto al punto da mettere in crisi definitivamente le loro imprese”.

E’ evidente che per migliorare il quadro si può solo lavorare per ridurre le voci di tassazione sull’erogato. Mi impegnerò per quanto possibile anche su questo fronte!

Share Button

Check Also

Dogana Italia Svizzera

Dogane chiuse di notte Drezzo, Bizzarone e Ronago a rischio chiusura serale

Dogane chiuse di notte? È una follia. Tuona così il Consigliere Segretario Daniela Maroni di …